mercoledì 12 ottobre 2016

La ragazza del treno - Paula Hawkins

Casa editrice: PIEMME
Anno di pubblicazione: 2015

Nr. pagine: 306

Prezzo di copertina: € 19,50


Voto personale:



"La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos'ha visto davvero Rachel?"

Rachel ha dovuto affrontare una delusione particolare nella sua vita che l'ha portata ad una crisi dal quale non riesce più a riprendersi. 
Ha gravi problemi di dipendenza da alcolici.
E' stata licenziata ma, per non deludere la sua amica e coinquilina, ogni giorno prende il treno e finge di andare al lavoro.
Tutti i giorni ubriaca su quei vagoni vede la casa dove viveva con il suo ex marito Tom, che l'ha lasciata per un'altra donna.
Poco più in là, sulla stessa via, c'è un'altra casa dove vivono Jess e Jason.
Così Rachel ha voluto chiamare l'uomo e la donna che ogni mattina vede dai quei finestrini.
Loro sembrano amarsi alla follia e sono, ai suoi occhi, la coppia perfetta.
In realtà Megan e Scott sono molto lontani dall'essere perfetti, soprattutto Megan che nasconde nel suo passato un terribile segreto, mai rivelato neanche al marito.
Ma torniamo a Rachel.
Rachel non riesce a dimenticare Tom.
Non riesce ad accettare che lui si sia rifatto una vita con Anna, che l'abbia sposata e che abbiamo avuto una figlia.
Ogni giorno si ripromette di andare avanti, ma quando è ubriaca non riesce più a controllarsi e finisce per chiamarlo o per pedinarlo e la situazione per Anna diventa insostenibile, tanto che vuole rivolgersi alla polizia.
Una sera Rachel , in completo stato di ubriachezza, si trova nella via dove abitano Anna e Tom e Scott e Magan e le succede qualcosa di brutto.
La mattina dopo si risveglia a letto con la faccia pestata e sangue che le esce da una ferita sulla testa, ma non riesce a ricordarsi nulla della sera precedente.
Proprio la stessa sera Megan è sparita e la polizia la sta cercando ovunque, con il sospetto che la ragazza sia stata uccisa.
Rachel non riesce a stare tranquilla perché ha una strana sensazione, probabilmente quella sera potrebbe avere visto Megan o peggio ancora potrebbe aver fatto lei stessa qualcosa di terribile alla ragazza, se solo riuscisse a ricordare...


Quando questo libro è uscito il libreria lo scorso anno, ne ho sentito parlare tantissimo.
Mi sono decisa a leggerlo però solo negli ultimi giorni.
La lettura è scorrevole, infatti ci ho impiegato solamente due giorni.
Non mi ha pienamente convinto però.
Ho trovato coinvolgente la trama, un po' confusionario lo sviluppo e sorprendente il finale.
Proprio per il fatto che la protagonista è sempre ubriaca, ho trovato difficile stare dietro ai suoi ragionamenti e ricordi contorti.
Mano a mano però che i tasselli della sua memoria si mettevano in ordine ho iniziato a sentirmi più coinvolta nella storia e nella ricerca dell'assassino.
Sarà stata davvero lei? Chissà! Il finale mi ha lasciato con la bocca aperta.


 
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento