mercoledì 29 marzo 2017

La mia vita non proprio perfetta - Sophie Kinsella

Casa editrice: MONDADORI
Anno di pubblicazione: 2017

Nr. pagine: 344

Prezzo di copertina: € 20,00


Voto personale: ❤❤❤❤



Katie è una ragazza di campagna di ventisei anni il cui sogno è diventare una londinese con la L maiuscola. Adora la vita della grande metropoli scintillante, ma il punto è che non se la può permettere. Come tante persone della sua età fa fatica ad arrivare alla fine del mese, anzi della settimana, tra stage mal pagati e lavori a termine è sempre a corto di soldi, vive in uno spazio minuscolo in coabitazione con altri ragazzi con cui non va esattamente d'accordo, si veste solo con abiti presi al mercato, mangia come un uccellino, ma nonostante tutto ciò resiste. Katie fa credere a tutti di avere una vita fantastica postando su Instagram foto patinate e modaiole, ma la verità è tristemente un'altra. Lei vorrebbe diventare come Demeter, anzi essere Demeter, la sua responsabile nella famosa agenzia di marketing in cui ora lavora, una quarantenne realizzata nella professione e nella vita, piena di glamour, sicura di sé e molto egocentrica. Ma quando improvvisamente Katie rimane di nuovo senza lavoro, è costretta a tornare a vivere dai genitori nel Somerset. Mortificata, vede svanire il suo sogno di carriera, ma ancora non sa che la partita è tutta da giocare. Ancora una volta.
 
________________________
 
"Non sto esagerando. Quando dico che la vita di Demeter è perfetta, credetemi, è vero.
Lei ha tutto quello che si può desiderare. Lavoro, famiglia, figaggine complessiva. C'è tutto."

Demeter è la responsabile dell'agenzia di marketing Cooper Clemmow per il quale lavora Katie.
Anzi Cat, perché così ha deciso di farsi chiamare per sembrare più sofisticata, per diventare una vera londinese.
Il sogno di Cat è quello di vivere a Londra e di fare carriera.
Quando è stata assunta presso la Cooper Clemmow, dopo diversi stage non pagati, finalmente ha pensato che i suoi sogni si stessero avverando.
In realtà l'unico compito che le è stato assegnato in ufficio è quello di inserire a computer i risultati di alcuni questionari relativi a delle ricerche di marketing: un impiego da ultima arrivata, ma lei non si dispera.
Nei momenti liberi, lavora segretamente ai progetti pubblicitari che sono stati affidati a Demeter , nella speranza di poterglieli mostrare e che il suo talento venga finalmente riconosciuto.
Demeter però è sempre assorta nel suo lavoro, troppo importante per accorgersi di una semplice impiegata e tutti i tentativi di Cat passano inosservati.

Poi qualcosa sembra cambiare.
Demeter si precipita fuori dal suo ufficio e chiede proprio a Katie di aiutarla con un compito "diverso dal solito".
Cat non riesce a contenersi dalla felicità: finalmente è arrivato il suo momento.
Prende con sé alcuni dei suoi progetti e si avvia verso l'ufficio di Demeter.
Ma quando entra, rimane di sasso.
Demeter ha in mano una confezione di tinta e le chiede di ritoccarle la ricrescita.
Cat è furiosa, ma come può rifiutarsi?

"La verità è che quando sei l'ultima arrivata in una realtà così competitiva, fai qualsiasi cosa."

E così Katie si appresta a svolgere questo compito ingrato.
Ad un certo punto Demeter riceve una mail e comincia ad agitarsi vistosamente.
Alex Astalis sta venendo in ufficio per parlarle e lei non può certo riceverlo con la tinta sui capelli, perciò manda Katie ad intercettarlo e a tenerlo occupato.
Katie non ha idea di chi sia, ma rimane subito affascinata da Alex che è un uomo spiritoso e bellissimo e che oltretutto a fine giornata la invita fuori a pranzo.
Il pranzo si rivela essere di lavoro, e Katie scopre che Alex è uno dei soci della Cooper Clemmow e quindi il suo capo.
Katie passa comunque dei bellissimi momenti con Alex ed è assolutamente sicura che tra loro due sia scattata una scintilla.

Però nei giorni successivi scopre dalle sue colleghe qualcosa che manda in frantumi i suoi sogni ad occhi aperti.
"Demeter e Alex? Oddio, certo. Hanno una storia assolutamente non-segreta da....da sempre!"

Katie è furiosa!
"Demeter ha davvero tutto, eh? Proprio tutto, cazzo.
Il lavoro, la casa, il marito, i figli, le tinta di moda sulle pareti... e Alex.
Perché naturalmente, se sei Demeter, un marito devoto non basta. Hai bisogno anche di un amante. Un amante sexy, autentico, biologico.
Ma...e io, allora?"

E come se non bastasse, incontrando in ascensore Demeter, riceve il colpo di grazia.
Katie viene licenziata, ma la cosa pazzesca è che Demeter, vedendola, è convinta di averla già licenziata in mattinata quando invece non le ha assolutamente parlato.
"Per te è una questione talmente minima, priva di importanza, che non riuscivi neanche a ricordare se l'avevi fatto o no.
La tua agenda quotidiana è talmente piena, talmente ricca.
Riunioni..pranzi...feste...licenziare un'impiegata.
Non mi meraviglia che tu perda il filo" sbotta Katie prima di andarsene.

La ragazza è sconvolta e ricomincia disperatamente ad inviare curriculum che puntualmente vengono ignorati.
Un giorno però riceve una richiesta disperata da parte di suo papà Mick e dalla sua compagna Biddy.
Si sono imbarcati in una nuova avventura, hanno avviato un glamping (un campeggio ma di tendenza , letteralmente glamour+camping) e hanno assolutamente bisogno del suo aiuto.
Che sia questa la svolta di cui aveva bisogno?

 ___________________

Sophie Kinsella ha colpito ancora nel segno!
In questo romanzo la scrittrice ci propone, con leggerezza e con la sua tipica comicità, degli argomenti attuali ed estremamente seri come il problema della disoccupazione.

"Disoccupata. Il pensiero è così spaventoso, così travolgente, che lo sento come un'autentica minaccia fisica, come uno tsunami alto trenta metri comparso all'improvviso dal nulla, che mi paralizza con la sua enormità."


"E se non lo trovo un lavoro?
Lo troverò.
Ma se no?"


"Cara Cat,
grazie per aver trovato il tempo di passare da noi la scorsa settimana. Abbiamo fatto una bella chiacchierata e ci ha fatto molto piacere conoscerti, ma purtroppo...PURTROPPO..."

La disperazione della protagonista però si inserisce all'interno di un racconto più leggero e divertente.
Katie infatti è una ragazza saggia e piena di vitalità e non si lascia mai abbattere da queste difficoltà, cerca invece di reinventarsi ogni volta.
Nella seconda parte del romanzo, infatti, Katie si lascia trascinare dalle idee imprenditoriali di suo papà
Si ritrova presto ad abbandonare tutti i pensieri negativi per avviare l'attività di famiglia.
Si impegna con passione negli acquisti, nell'allestimento del campeggio, delle brochure e del sito internet.
Si occupa con gioia dell'accoglienza dei clienti e delle attività quotidiane che organizza per tenerli occupati all'interno del campeggio e per rendere il loro soggiorno il più piacevole possibile.
E l'attività ha presto successo, la voce di sparge e tutti vogliono soggiornare presso il loro glamping.

Ma torniamo ad un altra figura fondamentale all'interno del romanzo: Demeter.
La responsabile di Katie è una donna perfetta, felice, ha tutti ai suoi piedi , ottiene sempre ciò che vuole e rappresenta tutto ciò che la protagonista vorrebbe essere, ma che non sarà mai.
Ma sarà davvero così?
Questo libro fa davvero riflettere.
Spesso vediamo le persone dal nostro punto di vista e le giudichiamo così come ci si presentano senza provare a vedere le cose da un'altra prospettiva.

Vi consiglio vivamente di leggere  questo splendido romanzo e vi lascio con questa frase che non ho potuto fare a meno di sottolineare e di tenermi impressa nella mente.

"Credo di aver finalmente capito come godersi la vita.
Ogni volta che vedi qualcuno che ti sembra solo il lato luminoso e scintillante dell'esistenza, ricorda: anche per loro c'è una realtà da schifo. Ovviamente.
E ogni volta che ti trovi di fronte alla realtà da schifo e ti senti giù da morire e pensi <Ecco, questa è la mia vita>, ricorda: non è vero. Tutti hanno un lato luminoso e scintillante, anche se a volte è difficile trovarlo."

 

Nessun commento:

Posta un commento